Giovanni Borra.jpg

51enne di Puegnago muore in uno schianto

Giovanni Borra, 51enne di Puegnago ha perso la vita questa domenica 15 dicembre attorno alle 16.30; è gravissimo il 26enne di Soprazocco che è andato a schiantarsi contro la sua auto in via Merler a Puegnago del Garda. La dinamica è al vaglio della Polizia stradale di Salò, supportata nei rilievi dai Carabinieri di Gardone Riviera.

La moglie di Borra e la figlia Elisa che scendevano dal centro di Puegnago verso Raffa precedendo il marito a bordo di un furgone hanno visto la scena dallo specchietto retrovisore. La Mini su cui viaggiava il 26enne procedeva nella direzione opposta, lungo via Merler: pare abbia invaso la carreggiata opposta subito dopo il passaggio del furgone e lo schianto è stato violentissimo. La Fiat 500 di Borra è finita ruote all’aria. La Mini del ragazzo a una decina di metri di distanza, a cavallo del fossato che costeggia la via. Le due auto sono ridotte ad un ammasso informe di lamiere. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Salò per estrarre i corpi dalle auto e tre ambulanze di Valtenesi Soccorso, Volontari del Garda e Cosp di Bedizzole, con due auto mediche, per prestare i soccorsi. Ma per Per Giovanni Borra non c’è stato nulla da fare: l’uomo è morto sul colpo, mentre le condizioni del 26enne sono state giudicate gravissime:dopo essere stato stabilizzato dal personale medico, è stato trasferito in elicottero all’ospedale Civile di Brescia, dove tuttora è ricoverato in prognosi riservata.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in