Carabinieri posto blocco

Due arresti in Vallecamonica

Due arresti a Darfo e a Esine: nei guai tre persone, due italiani ed un tunisino, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I carabinieri di Darfo hanno arrestato in flagranza del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” un italiano 21enne, residente a Schilpario, disoccupato ed un altro italiano 23enne, operaio domiciliato a Darfo. A seguito di perquisizioni personali e locali, i due giovani venivano trovati in possesso di 47 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” , di cui parte già suddivisa in dosi pronte per la cessione, della somma in contanti di euro 195, ritenuta provento di attività di spaccio, 4 bilancini elettronici nonché materiale vario utilizzato per il confezionamento dello stupefacente. Gli arresti sono stati convalidati dalla competente autorità giudiziaria in attesa del processo. A Eesine, nel corso di attività di polizia giudiziaria, i carabinieri della locale stazione, hanno arrestato in flagranza del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” un 39enne tunisino, residente a Esine, disoccupato, pregiudicato. A seguito di perquisizione personale e locale, i militari rinvenivano e sequestravano 12 grammi di “cocaina” nonché materiale idoneo al confezionamento dello stupefacente. L’arresto è stato convalidato dalla competente autorità giudiziaria e l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del processo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Zogno, si chiude la Castagnamo

Domenica 28 a Zogno si conclude con Castagnamo la tredicesima edizione della rassegna gastronomica- culturale Sapori & Cultura inaugurata a inizio ottobre. Un  appuntamento –

Voglia di musica in Valle Camonica

Nascerà la banda musicale giovanile della provincia di Brescia dell’Associazione nazionale bande musicali, Anbima? E’ presto per dirlo, ma ci sono già i presupposti perché