ospel

Dall’alleanza Papa Giovanni XXIII e Carisma nasce un nuovo poliambulatorio in via Gleno

E’ stato inaugurato oggi il nuovo poliambulatorio di via Gleno gestito dall’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo in una struttura messa a disposizione dalla Fondazione Carisma (Casa di Riposo Santa Maria Ausiliatrice). I nuovi locali si sviluppano su due piani della Residenza C, parte del più ampio complesso residenziale per anziani gestito dalla Fondazione Carisma.

Nei suoi quattro ambulatori saranno trasferiti i servizi di Odontoiatria e Stomatologia di primo livello e i servizi ambulatoriali per la terapia anticoagulante orale (TAO) attualmente attivi all’Ospedale Papa Giovanni XXIII.  Appositi sportelli ospiteranno gli uffici del CUP per la gestione delle prenotazioni e il pagamento del ticket. Tutti i servizi saranno operativi entro la fine prossima settimana. A partire da venerdì 8 giugno saranno un centinaio i pazienti che, con terapia anticoagulante orale in corso, si recheranno in questa nuova struttura. Seguiti dalla stessa équipe, godranno di spazi meno congestionati e in una zona della città facilmente accessibile.

Al via anche gli ambulatori odontoiatrici di primo livello: rimarranno al Papa Giovanni XXIII i servizi odontoiatrici di urgenza e quelli che necessitano di sedazione. Trattandosi di un trasferimento di attività, nulla cambia per il servizio all’utenza, che può rivolgersi al servizio prenotando con la prescrizione del medico in regime di SSN. L’accordo tra Papa Giovanni XXIII e Carisma consentirà anche di erogare alcuni servizi specialistici agli anziani ricoverati nelle residenze gestite dalla Fondazione. Basta quindi con i disagi dovuti al trasporto in ospedale di pazienti fragili, ai circa 500 utenti CARISMA saranno rese, direttamente dagli specialisti del Papa Giovanni XXIII, esami del laboratorio analisi, prestazioni di odontoiatria e di oculistica. Un’apparecchiatura portatile in dotazione al presidio principale del Papa Giovanni, all’occorrenza consentirà  di eseguire la stragrande maggioranza delle prestazioni radiologiche per gli ospiti delle residenze.

Gli spazi, 800 mq di superficie in totale, sono stati realizzati dalla Fondazione Carisma (900.000 € di spesa), grazie ad una concessione in comodato d’uso gratuito della Fondazione Azzanelli Cedrelli Celati alla Fondazione Carisma. La Fondazione, dando seguito a un protocollo siglato nel 2015 con l’ASST Papa Giovanni XXIII, ha concesso l’uso in comodato al nosocomio bergamasco, che ne ha curato l’allestimento e si è impegnato a garantirvi i servizi ambulatoriali con i propri specialisti.

“Oggi vediamo una sintesi di un grande sforzo, che ha coinvolto tante istituzioni unite per il bene del cittadino e per dare una risposta concreta ai bisogni dei pazienti più fragili, anche al di fuori dell’ospedale – ha commentato Giulio Gallera, Assessore al Welfare di Regione Lombardia -. Questo poliambulatorio è il paradigma del percorso che abbiamo inaugurato con la legge di riforma del Sistema sanitario regionale, che vede il paziente al centro. Questo nuovo servizio viene incontro alla necessità di decongestionare un grande ospedale come il Papa Giovanni XXIII di Bergamo, di evitare ai pazienti del Carisma di dover essere portati in ospedale per eseguire esami o prestazioni poco complesse e di avvicinare l’offerta sanitaria al cittadino, migliorando la qualità della vita di chi usufruisce dei nostri servizi”.

“L’accordo con la Asst Papa Giovanni XXIII, oggi concretizzatosi con la realizzazione di questi nuovi ambulatori – ha dichiarato Miro Radici, presidente della Fondazione Carisma -, rappresenta un tassello importante nell’integrazione socio sanitaria tanto auspicata dalla legge di riforma del sistema sanitario lombardo. Un accordo che ha finalità molto avanzate: sostenere i percorsi di presa in carico della fragilità, la continuità assistenziale, la qualità della cura e dell’assistenza delle persone fragili, nonché migliorare l’efficienza e l’efficacia del sistema socio sanitario dell’area Bergamo. Due grandi realtà del sistema sociosanitario bergamasco la cui sinergia non può che portare grandi risultati di salute. Questo importante investimento, in linea con la mission della Fondazione, vuole essere un ulteriore esempio dell’impegno della Fondazione nel miglioramento della qualità della vita delle persone fragili; l’assistenza alle persone ricoverate nelle residenze della Fondazione, oggi completamente rinnovate, acquista così ulteriore qualificazione. Inoltre, i servizi della Fondazione Carisma, questa nuova realtà ambulatoriale e il vicino PreSST del Papa Giovanni XXIII (via Borgo Palazzo, a poche centinaia di metri), costituiscono di fatto un vero e proprio polo socio-sanitario nella zona est del capoluogo bergamasco”.

I nuovi servizi socio-sanitari che troveranno casa nel Poliambulatorio di via Gleno saranno facilmente accessibili dai residenti di un quartiere popoloso come quello della Celadina che, proprio per la presenza delle Residenze anziani, presenta una alta concentrazione di popolazione anziana non autosufficiente, di pazienti fragili e cronici. “L’Ospedale si avvicina ai pazienti cronici e fragili. La firma di questa intesa era arrivata il 12 agosto 2015, esattamente il giorno dopo la Legge di Riforma regionale – ha dichiarato Carlo Nicora, direttore generale dell’ASST Papa Giovanni XXIII nel corso della cerimonia di inaugurazione -. Abbiamo deciso di farlo in uno spirito di cooperazione con una delle più importanti strutture sociosanitarie operanti sul territorio. Metteremo a frutto, a beneficio del territorio bergamasco, le competenze di Carisma nella gestione dei pazienti fragili e cronici e la nostra alta specializzazione in campo sanitario”.  

“Carisma dimostra ancora una volta di avere un passo di innovazione costante, capace di arricchirsi di nuovi servizi a disposizione dei suoi ospiti e di tutti i cittadini – ha commentato Giorgio Gori, sindaco di Bergamo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Andamento occupazione nella bergamasca

Rispetto alle previsioni, la fine del congelamento dei licenziamenti non ha provocato gli effetti negativi che preoccupavano gli imprenditori del terziario di Bergamo nei mesi

Natale ad Ambivere

Si avvicinano le feste natalizie e, puntualmente, tornano, per la gioia di grandi e piccini, le belle iniziative organizzate dall’amministrazione comunale di Ambivere, da sempre