CORNA

Corna Imagna, cena contadina a Ca Berizzi

Protagonisti i prodotti tipici del territorio. A seguire storie e racconti sotto le stelle, aspettando lo spettacolo pirotecnico previsto per la Festa della Madonna della Cornabusa.

Cena contadina: è il prossimo appuntamento in agenda per il prossimo 10 settembre, nella BibliOsteria di Ca Berizzi, a Corna Imagna. Protagonisti i prodotti della tradizione agroalimentare della Valle Imagna e della montagna bergamasca (info e dettagli: info@caberizzi.it).

A seguire “Sotto le Stelle”, storia e racconti della Cornabusa in attesa dei fuochi d’artificio dal Santuario. Presentazione di Antonio Carminati, del Centro studi Valle Imagna, e letture di Virginio Zambelli, Teatro Rase – Europa (ingresso gratuito).

Ogni anno, la seconda domenica di settembre, la popolazione della Valle Imagna rinnova pubblicamente il suo tributo di devozione mariana presso il Santuario della Madonna della Cornabusa. Storia, leggenda, pietà popolare si sono incrociate nel tempo e dal XV secolo ad oggi hanno dato vigore al culto dell’Addolorata, la cui statuetta è custodita nella grotta, meta di continui pellegrinaggi. Credenti e agnostici trovano in questo luogo profondamente identitario un ambiente ideale dove ritemprare lo spirito e una preziosa occasione per rinnovare la relazione con sé stessi e con l’ambiente naturale e umano circostante. Storici, letterati, poeti, sacerdoti e laici si sono avvicinati in modo personale e in tempi diversi a questo Santuario e alle espressioni di pietà popolare ad esso connesse: nel breve percorso di conoscenza proposto, incontreremo alcuni di questi personaggi (Giacomo Quarenghi, Gianbattista Angelini, Luigi Locatelli, Cesare Carminati, Giacomo Pellegrini) e le rappresentazioni che essi hanno dato al culto dell’Addolorata e al suo Santuario sul monte della Cornabusa.

 


Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli