Cooperativa Agricola: sì all’inclusione sociale

Incentrata sull’importanza dell’inclusione sociale, la Cooperativa Sociale Onlus Agricola è una cooperativa di tipo B, orientata all’inserimento lavorativo di persone con handicap o disturbi nella sfera psichica.

Agricola è nata nel 2010 su iniziativa della Cooperativa Arcobaleno di Breno, storica cooperativa camuna impegnata nell’area delle disabilità fisiche e psichiche, per favorire il reinserimento lavorativo di persone con disabilità. Le attività nelle quali si sviluppa l’integrazione riguardano la manutenzione del verde a livello sia pubblico che privato, la gestione di campi, fra cui uliveti, meleti e vigneti sparsi lungo la Valle Camonica. C’è anche la gestione di una fattoria – inaugurata lo scorso 2 aprile – che, già sede di eventi, di riunioni e campi estivi, diventerà a breve un agriturismo dotato di 4 camere per un totale di 12 posti letto.

Inoltre, fra le attività di Agricola c’è anche un “laboratorio di produzione sociale”, realizzato in collaborazione con il Servizio Stile di Breno (Servizio Territoriale Inserimenti Lavorativi Etico Sociali): si tratta di un percorso formativo attraverso la figura di un educatore affiancato a giovani con disabilità più serie; in questo caso i compiti svolti sono meno impegnativi e riguardano la rifinitura della potatura, la gestione della fattoria e la raccolta dei frutti.

«La nostra Cooperativa – spiega Daniele Colombi, direttore di Agricola – è improntata all’inclusione lavorativa, certa che il lavoro sia terapeutico e che svolga un ruolo importante nel processo d’integrazione di ciascun cittadino. Nei mesi da marzo ad ottobre Agricola conta un dozzina di dipendenti: abbiamo con noi dei ragazzi normodotati, alcuni hanno una disabilità psichica, altri ancora invece sono vittime di svantaggio sociale e ci vengono segnalati da Comuni ed enti vari.»

I servizi di Agricola sono orientati ad un’agricoltura e ad un allevamento biologici, sfruttando la naturale fertilità del suolo nel rispetto della biodiversità ambientale, escludendo l’utilizzo di prodotti di sintesi e organismi geneticamente modificati. Inoltre la Cooperativa propone attività didattiche e di educazione ambientale per i privati, le scuole e gli enti pubblici.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare