Controllo NAs e NIl.jpg

Controllo straordinario estivo del territorio bresciano

I Carabinieri della Comando Provinciale di Brescia, nell’ambito del piano di controllo straordinario del territorio – determinato in sede di Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica in Prefettura – e che vedrà nel periodo estivo un rafforzamento dei servizi preventivi in aree sensibili della città, nella serata di venerdì 2 agosto impiegando cinque pattuglie delle locali Stazioni Carabinieri e con il supporto di un’unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Orio al Serio e del personale del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità (NAS) e del Nucleo Ispettorato del Lavoro (NIL), hanno controllato parchi ed esercizi pubblici, luoghi di ritrovo in genere, l’area di via Milano e della Stazione, le fermate della metro, pattugliando i quartieri centrali e periferici della città di Brescia.

Nel corso del servizio, con il prezioso contributo dell’unità cinofila, nel corso di un controllo in un bar, il titolare, un bresciano di 33 anni, è stato sorpreso in possesso di 4 grammi di cocaina suddivisi in 8 dosi e 4 grammi di marijuana occultati all’interno degli slip. L’acre odore dello stupefacente è stato subito avvertito dal cane che ha letteralmente immobilizzato l’indagato, balzando in piedi e abbracciandolo con le zampe anteriori. È stato poi necessario spogliarlo e perquisirlo in un locale appartato, in quanto lo stesso ha negato fino all’evidenza di possedere della droga. Nel contempo sono stati inoltre sequestrati allo stesso 4.600,00 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita. Durante lo stesso controllo sono stati sorpresi tre avventori in possesso di modiche quantità di marijuana che sono stati segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti alla locale autorità di governo. Il titolare è stato deferito dagli uomini del NAS per la presenza nel locale di alcuni prodotti scaduti e sanzionato per 2000 euro. Il NIL ha altresì accertato la presenza di due lavoratori in nero, elevando sanzioni e sospendendone l’attività fino alla regolarizzazione. Il personale del NIL ha inoltre riscontrato numerose violazioni della normativa sul lavoro in una pizzeria. Nel complesso sono state elevate sanzioni per circa 20.000 euro. Sono stati infine controllati una trentina di veicoli e una cinquantina di persone nella zona della Stazione e in via Milano e strade limitrofe, elevando diverse sanzioni per violazioni al codice della strada, prevalentemente per utilizzo del cellulare alla guida.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli