Capo di ponte: il senso unico crea discordie

Da un paio di mesi il Comune di Capo di Ponte ha rivoluzionato la viabilità in viale Italia, l’arteria che attraversa il cuore del paese, trasformandola in una sola corsia di marcia. Il senso unico con scorrimento in direzione sud-nord è servito per realizzare un marciapiede e mettere in sicurezza pedoni, residenti, clienti e negozianti. Ma il provvedimento, seppur sperimentale per sei mesi, ha fatto nascere qualche malumore tra esercenti e residenti. I commercianti dal canto loro lamentano che passano meno auto e quindi gli affari si sono contratti, mettendoli in difficoltà, e denunciano anche problemi nei parcheggi. Per questo è stata avviata anche una raccolta firme. Il sindaco Francesco Manella ha incontrato i commercianti, spiegato la necessità dell’intervento, su cui si discute ormai da un decennio. Una decisione dettata dai numerosi problemi per residenti e anziani che fanno fatica a camminare in centro, rischiando di essere investiti, visto che la strada passa a filo delle porte e delle vetrine. I commercianti dal canto loro lamentano che passano meno auto e quindi gli affari si sono contratti, mettendoli in difficoltà, e denunciano anche problemi nei parcheggi.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare