arresto senegalese

Arrestato il telepredicatore che violentava la moglie

Arrestato per il reato di maltrattamenti e lesioni ai danni della moglie, sulle tv locali appariva come telepredicatore e riferimento di una comunità musulmana. Ora il sudanese 46enne, Abu Ammar al-Sudani si trova “al fresco” su ordinanza di custodia cautelare dopo essere stato arrestato dalla Squadra mobile della questura di Brescia. La compagna dell’uomo, di circa vent’anni più giovane di lui, è stata vittima di violenze fisiche e verbali -subite anche durante i periodi di gravidanza-, ora alloggia insieme ai tre figli minori in una struttura protetta. La ragazza giustificava ai medici le varie lesioni affermando che fossero provocate da incidenti domestici. Pare che all’apice dei vari episodi d’ira dell’uomo ci fossero delle decisioni della donna da lui non condivise, come l’acquisto di biancheria per la casa o un nuovo telefono. In una situazione l’uomo ha anche versato la spazzatura addosso alla moglie per punirla del fatto che non l’avesse gettata precedentemente.

Immagine di repertorio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”