CC

Arrestato, condannato per droga ed espulso tunisino 30enne

I Carabinieri di Palazzolo sull’Oglio con i colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Chiari hanno arrestato in flagranza di reato di spaccio un tunisino 30enne, clandestino e senza fissa dimora in Italia.

Dopo che gli abitanti della zona avevano segnalato ai Carabinieri la presenza sospetta, da alcuni giorni, di persone non residenti, i militari hanno iniziato un mirato servizio di osservazione nei pressi dell’ufficio postale, notando un’autovettura con a bordo il tunisino, che si fermava sulla pubblica via. Qui un altra persona, a piedi, raggiungeva l’auto e dal finestrino riceveva un piccolo involucro di plastica. Ritenendo trattarsi di attività di spaccio, i militari hanno bloccato l’acquirente e lo spacciatore, procedendo poi alla perquisizione dell’auto e dell’uomo, trovando nel veicolo un involucro di sostanza stupefacente tipo “cocaina” del peso di grammi 0,75 oltre a 4 telefoni cellulari utilizzati per i contatti con i clienti, mentre addosso all’arrestato è stata trovata una scatola contenente altri 4 involucri con all’interno la medesima sostanza del peso complessivo di grammi 3,10 ed un coltello a serramanico. Il Giudice del tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto con una pena di 8 mesi con l’ordine di espulsione dal territorio nazionale.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare