Motovedetta 1.jpg

Anche la Motovedetta sul Sebino contro il lavoro nero

I Carabinieri di Brescia, nelle loro attività ispettive e di controllo sul territorio, grazie alle specializzazioni dei vari settori, tra luglio e agosto hanno effettuato numerose ispezioni mirate al controllo della regolarità nelle attività lavorative a tutto campo, operando da terra e anche dal lago, sul Sebino, con la Motovedetta dell’Arma.

Il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Brescia in collaborazione con l’Arma Territoriale delle Compagnie Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia e soprattutto della Motovedetta di Iseo, nel mese di agosto 2019, hanno effettuato 21 ispezioni nei confronti di esercizi pubblici, aziende del settore manifatturiero, tessile, agricolo. Con l’ausilio della Motovedetta di Iseo sono stati controllati diversi locali e alberghi a Montisola e Sulzano, scovando personale “in nero”. Sono tuttora in corso ispezioni mirate nel settore dell’allevamento intensivo di animali da reddito e nella raccolta dell’uva. Sono stati controllati n. 283 lavoratori di cui ben 12 sono risultati “in nero” ed altri 3 clandestini sul territorio nazionale, con la conseguente denuncia all’Autorità Giudiziaria dei datori di lavoro, contestando ulteriori sanzioni penali ed amministrative per oltre90.000 euro e procedendo a 4 sospensioni dell’attività imprenditoriale nei confronti di altrettante aziende. Le stesse hanno subito provveduto ad assumere i predetti lavoratori, tranne per i clandestini, stipulando con gli stessi un contratto di lavoro per almeno 3 mesi, pagando i contributi a partire dalla data d’inizio del lavoro accertato e pagando le sanzioni elevate, potendo così riaprire l’attività.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli