03 caniana

Al via UNI.TALK: dal 2 maggio lezioni aperte a tutti nei luoghi-simbolo di Bergamo

L’Università degli Studi di Bergamo si apre alla sua città. In occasione del 50° anniversario di fondazione, l’ateneo esce dalle proprie aule istituzionali, per trasferirsi in alcuni luoghi-simbolo della città. Con UNI.TALK – Lezioni aperte, uno dei numerosi eventi in calendario pensati per celebrare il suo compleanno, l’Università di Bergamo ha pensato di regalare un po’ di sapere e qualche spunto di riflessione a tutti coloro che dal 2 all’11 maggio si troveranno – anche solo per caso – a passare per uno dei luoghi che l’ateneo ha individuato per ospitare 15 lezioni aperte al pubblico attorno ai temi dell’arte, della poesia, dell’economia e dei media.

Gli spazi nei quali si svolgeranno le lezioni rappresentano luoghi-simbolo che raccontano la storia, la cultura e la vita sociale della città, dove la storia che si respira negli spazi scelti si amalgama perfettamente con il tema della lezione proposta. Si parte il 2 maggio (ore 10.30) alla Sala Funi di Ubi Banca per  la lezione “La macroeconomia e il modello reddito spesa di Keynes”; lo stesso giorno alle 17.30 l’evocativa cornice dell’ex carcere di Sant’Agata, in Città Alta, ospiterà una lezione sulle discriminazioni: “Discriminazione e media: le discriminazioni nel contesto pubblicitario”. E poi ancora nei giorni a seguire, le lezioni al Parco di Sant’Agostino, alla Chiesa di San Michele al Pozzo Bianco, al Museo Bernareggi e alla Rocca, al Kilometro Rosso, al Glamour Café e al Macondo Bibliocafé. 

Un secondo ciclo di lezioni all’aperto è in programma il prossimo autunno, dal 2 all’11 ottobre. Per il programma completo delle iniziative www.50unibg.it


Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli