turismo 594056.660x368

Ciclo di conferenze sull’Arte e Cultura Camuna

Il Centro Turistico Giovanile Valle Camonica Unesco, in collaborazione con la Comunità Montana di Valle
Camonica, con il sostegno di Valle Camonica Servizi, Fondazione Tassara, Assocamuna e Comune di Esine,
organizza un Ciclo di Conferenze dedicato all’Arte e alla Cultura Camuna.
Le conferenze, che avranno luogo in Esine (Sala Avis, Via Manzoni 35, ore 20.30), non sono rivolte solo agli
appassionati di cultura camuna, ma costituiscono la base di un Corso di Formazione per Animatori Culturali
Ambientali, esperti del territorio iscritti al CTG.
Le conferenze saranno tenute da studiosi di vari ambiti di ricerca: la Didattica del Territorio (Maurizio
Delibori), l’Arte Preistorica (Angelo Fossati), l’Archeologia (Serena Solano) la Storia dell’Arte (Federico
Troletti, Magda Stofler), l’etnoantropologia (Michela Capra), la Cultura Camuna (Giancarlo Maculotti, Benia
Panteghini, Gaudenzio Ragazzi, Mirko Bombardieri).
I segni non ancora sbiaditi di un millenario passato – l’architettura, l’arte figurativa, la scultura litica e lignea,
le tecniche tradizionali – costituiscono una tra le più importanti risorse turistiche della Valle Camonica.
Il primo e più rilevante avamposto del Turismo Culturale camuno è costituito dai siti di Arte Rupestre che,
proprio in virtù del loro intrinseco valore universale, nel 1979 sono stati riconosciuti dall’UNESCO – prima
ancora di Roma, Venezia, Firenze – come Patrimonio Universale dell’Umanità.
Lo sviluppo di questa risorsa turistica richiede l’acquisizione di una nuova consapevolezza, che nasce soltanto
dalla formazione dei giovani. L’obiettivo del CTG è proprio questo: non solo “istruire”, non fornire asciutte
informazioni, ma piuttosto “educare” i giovani ai valori del territorio, trasmettere loro la consapevolezza
dell’immensa risorsa culturale che la Valle Camonica custodisce. Prima di essere tutelato e trasmesso alle
generazioni future, questo bene primario, dotato di un elevato valore sociale e (non ultimo) economico, va
conosciuto e riconosciuto oggi. In questo obiettivo si riconoscono pienamente gli Enti che hanno sostenuto
il Centro Turistico Giovanile Valle Camonica UNESCO nell’organizzazione di questa manifestazione.
Note
La partecipazione è gratuita. L’associazione al CTG, il cui costo è di euro 12.00 per gli under 30 ed euro 20 per
gli over 30). non è richiesta ma gradita. L’associazione al CTG è invece richiesta ai candidati al Corso di
Animatori Culturali Ambientali, che al termine del ciclo di conferenze continueranno la loro formazione con
approfondimenti teorici ed uscite sul territorio.
Ai partecipanti è richiesto di conformarsi alle norme vigenti anticovid (mascherina, green pass, distanza).
Le conferenze saranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook del CTG Valle Camonica UNESCO.
Per informazioni e iscrizioni. Segreteria del corso: cell. 3488856386, mail: gaudenzio.ragazzi@libero.it
Programma.
31 MARZO – Saluto inaugurale delle Autorità e Presentazione del Centro Turistico Giovanile. Introduzione
all’Animazione Culturale e Ambientale (Prof. Maurizio Delibòri, CTG Verona)
7 APRILE – Le incisioni rupestri della Valle Camonica. Lo stato della ricerca (Angelo Fossati, Università
Cattolica)
12 APRILE – La Valle Camonica Romana (Serena Solano, Soprintendenza Archeologica Lombardia)
21 APRILE – Il simbolismo cosmico del tempio romanico (Gaudenzio Ragazzi, esperto di Cultura Camuna)
28 APRILE – La pittura del ‘300 in Valle Camonica: Johannes de Volpino (Giancarlo Maculotti, esperto di
Cultura Camuna)
5 MAGGIO – La pittura del ‘400 in Valle Camonica: Pietro da Cemmo (Magda Stofler, storica dell’arte)
12 MAGGIO – La pittura del ‘500 in Valle Camonica: il Romanino e Callisto Piazza (Magda Stofler)
19 MAGGIO – Agrobiodiversità montana: esempi dal territorio camuno (Mirko Bombardieri, studente
Unimont)
25 MAGGIO – Andare o restare a vivere in montagna: una scelta sostenibile? (Michela Capra,
etnoantropologa, Museo Etnografico Montichiari)
2 GIUGNO – Le fucine di Bienno e l’arte della ferrarezza. (Benia Panteghini, esperta di Cultura Camuna)
9 GIUGNO – Scultura lignea e litica in Valcamonica (Federico Troletti, storico dell’arte)
16 GIUGNO – Potenzialità artistiche dell’offerta turistica della Valcamonica (Federico Trolett

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare