polizia locale

30enne ferisce un commesso durante una lite

Dieci mesi di reclusione e autorizzazione all’espulsione è la condanna di un 30enne marocchino che nel pomeriggio di ieri, intorno alle 16, in preda alla collera per una discussione, ha ferito con un taglierino il commesso della ditta “Pezzucchi Vini”, tra Rovato e Coccaglio. Una discussione, quella tra il marocchino e il titolare, nata dalla volontà del marocchino di bere del vino gratuitamente. Ad intervenire per difendere il datore di lavoro è stato il commesso che è poi stato ferito al petto. Le ferite riportate dalla vittima necessitano di circa 25 giorni per guarire. Dopo il gesto, il 30enne è scappato via, ma la Polizia Locale di Rovato, dopo una descrizione dettagliata da parte del titolare è riuscita a rintracciarlo nella frazione S. Andrea, per poi arrestarlo. Il marocchino viveva irregolarmente in Italia, è stato dunque tratto in arresto con l’accusa di lesioni aggravate ed ora è nel carcere di Canton Mombello.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Andamento occupazione nella bergamasca

Rispetto alle previsioni, la fine del congelamento dei licenziamenti non ha provocato gli effetti negativi che preoccupavano gli imprenditori del terziario di Bergamo nei mesi

Natale ad Ambivere

Si avvicinano le feste natalizie e, puntualmente, tornano, per la gioia di grandi e piccini, le belle iniziative organizzate dall’amministrazione comunale di Ambivere, da sempre