Polizia postale.jpg

27enne nei guai per adescamento di una minorenne

La Polizia Postale e delle Comunicazioni della Sicilia Orientale, su mandato della procura di Catania, ha indagato un 27enne bresciano accusato di adescamento nei confronti di una minore catanese e di detenzione di materiale pedopornografico.

Il giovane residente a Brescia ed esperto informatico, usando i servizi di messaggistica istantanea, aveva ottenuto la fiducia della ragazzina inviandole complimenti e convincendola a mandare immagini e video sessuali. Sono stati i genitori della minorenne a scoprire tutto analizzando alcune chat ed episodi di autolesionismo che la coinvolgevano. Controllando il cellulare, hanno anche scoperto conversazioni con l’indagato e hanno denunciato il fatto alla Polizia Postale di Catania. Tutto il materiale è finito alla procura catanese che ha disposto un decreto di perquisizione locale e informatica. All’attività ha collaborato anche la Polizia Postale di Brescia che ha verificato la presenza di materiale pedopornografico riguardante la minorenne.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Arte medievale nelle Alpi

La Società Storica e Antropologica di Valle Camonica organizza il X convegno I.S.T.A. (Incontri per lo Studio dei Territori Alpini) dal titolo “Arte medievale nelle

Uccisa a colpi di martello

Ancora violenza ai danni di una donna bresciana uccisa a martellate. Enzo Galesi 59enne tempo fa aveva avuto una relazione con Elena Casanova di 41