Carabinieri 3

22enne arrestato per omissione di soccorso a Riva di Solto

E’ stato arrestato un 22enne della zona di Riva di Solto che nel pomeriggio di venerdì 1 settembre ha investito una 77enne del paese caduta malamente a terra e finita in codice rosso al papa Giovanni di Bergamo. Il ragazzo non si era fermato a prestare soccorso: i Carabinieri lo hanno rintracciato ed arrestato con l’accusa di omissione di soccorso.

L’incidente è accaduto attorno alle 13.50 vicino al cimitero di Riva di Solto sulla provinciale che collega Solto a Riva: l’anziana era da poco uscita di casa e si era incamminata, in discesa, verso Riva di Solto. Alle sue spalle, nel suo stesso senso di marcia, è sopraggiunta una monovolume guidata dal giovane che, sbucando da una curva cieca, ha urtato la donna con lo specchietto laterale destro facendola cadere a terra, dove ha battuto la testa. Il 22enne non si è fermato, e ha proseguito fino al locale di Riva di Solto: nessuno ha assistito all’incidente, ma altri automobilisti hanno dato l’allarme e sul posto sono giunti i volontari della Croce Blu di Lovere e l’eliambulanza da Bergamo con cui la 77enne è stata trasferita in ospedale, dove i medici le hanno riscontrato lesioni molto gravi e l’hanno ricoverata in prognosi riservata. Sulla base di alcune testimonianze, e grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, i carabinieri di Lovere e del Nucleo radiomobile di Clusone hanno individuato l’auto e poi il suo conducente anche perché l’auto del giovane, urtando l’anziana, aveva perso lo specchietto laterale destro che, dopo l’impatto, era finito sul ciglio della strada. Quando, un paio d’ore dopo l’incidente, i militari lo hanno rintracciato, ma il giovane ha dichiarato di non essersi accorto di nulla. Il giovane avrebbe dovuto prestare soccorso alla donna: i Carabinieri lo hanno arrestato per omissione di soccorso.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare