torbida

Zogno, torbidità nella sorgente Orrido «Non utilizzate l’acqua per uso alimentare»

UNIACQUE SPA comunica che a seguito di cause ancora in via di accertamento, dalla tarda mattinata di oggi giovedì 25 gennaio 2018, la sorgente Orrido che alimenta l’acquedotto del comune di Zogno presentava un intorbidamento anomalo. Una decina le telefonate di utenti di comune Brembano sono pervenute al centralino di Uniacque Spa per segnalare torbidità nell’acqua che scendeva dai rubinetti delle abitazioni.

Le tre squadre di tecnici intervenute prontamente sul posto hanno immediatamente provveduto ad interrompere l’alimentazione dalla sorgente al serbatoio Campelmè ed allo svuotamento di quest’ultimo. In attesa di riutilizzare la sorgente dell’Orrido, si è provveduto ad alimentare la rete di distribuzione con fonti alternative (Sorgenti di Algua). Sono stati effettuati dei prelievi per testare la qualità e la potabilità dell’acqua immessa in rete e, in attesa di conoscere l’esito, sentito il parere di ATS, si è ritenuto di richiedere in via precauzionale al Sindaco di Zogno l’emissione di un’ordinanza comunale che vieti temporaneamente l’uso alimentare dell’acqua.

La situazione sta tornando rapidamente alla normalità ed è probabile che nelle prossime ore il fenomeno anomalo della torbidità cessi completamente.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare