Zogno: castagne, borghi e tradizioni

Conferme e novità per la tredicesima edizione di Sapori&Cultura la rassegna zognese sulla castagna, organizzata dal Comune di Zogno, assessorato al Turismo, in collaborazione con VisitBrembo.
Un calendario ricco di eventi gastronomici e ludico-culturali, iniziative volte a far vivere un’esperienza sul territorio, in cui il turista diventa egli stesso un protagonista attivo e non un semplice visitatore.
Le iniziative pensate per una valorizzazione del territorio a 360° promuovono l’aspetto storico e culturale dei borghi di Piazza Martina e di Castegnone, idealmente le roccaforti a difesa di dell’area ricca di castagne, bene prezioso per le famiglie del luogo, l’aspetto ambientale e naturalistico e la filiera di preparazione di piatti a base di prodotti locali.

Si parte il pomeriggio di domenica 10 ottobre con Piazza Martina, castagne e non solo con il mercato esposizione di prodotti e artigianato locale, caldarroste e la presentazione ufficiale e si conclude domenica 28 novembre a Zogno lungo il Viale Martiri della libertà con uno showcooking a base di castagne e di prodotti delle aziende agricole presenti.

Ampio spazio alle attività per bambini e famiglie con la visita alla selva e la raccolta di castagne in programma domenica 17 ottobre; due attività ludiche per bambini nelle contrade patria delle castagne: il 23 novembre a Piazza Martina il Laboratorio per scoprire il leggendario Pacì Paciana  e il 21 novembre iniziativa per scoprire la contrada di Castegnone.
Novità: un concorso dedicato ai bambini che dovranno realizzare un lavoretto o un disegno che rappresenti l’autunno secondo loro. Consigliato l’utilizzo di materiale della natura (foglie, ricci, ecc) o materiale da riciclo.
Riconfermato il concorso fotografico Sapori e cultura, organizzato nelle varie edizioni sempre in collaborazione con Gino Galizzi, .

Condividi:

Ultimi Articoli

UNIBG SI INTERROGA SUL FUTURO DEL METEO

Si terrà venerdì 24 marzo, alle ore 9, presso la Sala Galeotti della sede di via dei Caniana, 2, Bergamo, l’incontro didattico-divulgativo, a partecipazione libera,