Cerca
Close this search box.

Zogno: castagne, borghi e tradizioni

Conferme e novità per la tredicesima edizione di Sapori&Cultura la rassegna zognese sulla castagna, organizzata dal Comune di Zogno, assessorato al Turismo, in collaborazione con VisitBrembo.
Un calendario ricco di eventi gastronomici e ludico-culturali, iniziative volte a far vivere un’esperienza sul territorio, in cui il turista diventa egli stesso un protagonista attivo e non un semplice visitatore.
Le iniziative pensate per una valorizzazione del territorio a 360° promuovono l’aspetto storico e culturale dei borghi di Piazza Martina e di Castegnone, idealmente le roccaforti a difesa di dell’area ricca di castagne, bene prezioso per le famiglie del luogo, l’aspetto ambientale e naturalistico e la filiera di preparazione di piatti a base di prodotti locali.

Si parte il pomeriggio di domenica 10 ottobre con Piazza Martina, castagne e non solo con il mercato esposizione di prodotti e artigianato locale, caldarroste e la presentazione ufficiale e si conclude domenica 28 novembre a Zogno lungo il Viale Martiri della libertà con uno showcooking a base di castagne e di prodotti delle aziende agricole presenti.

Ampio spazio alle attività per bambini e famiglie con la visita alla selva e la raccolta di castagne in programma domenica 17 ottobre; due attività ludiche per bambini nelle contrade patria delle castagne: il 23 novembre a Piazza Martina il Laboratorio per scoprire il leggendario Pacì Paciana  e il 21 novembre iniziativa per scoprire la contrada di Castegnone.
Novità: un concorso dedicato ai bambini che dovranno realizzare un lavoretto o un disegno che rappresenti l’autunno secondo loro. Consigliato l’utilizzo di materiale della natura (foglie, ricci, ecc) o materiale da riciclo.
Riconfermato il concorso fotografico Sapori e cultura, organizzato nelle varie edizioni sempre in collaborazione con Gino Galizzi, .

Condividi:

Ultimi Articoli

Terremoto questa mattina a Lumezzane

Terremoto a Lumezzane, l’evento sismico si è verificato nella mattinata di oggi (giovedì 18 aprile 2024). Come riferito dall’Ingv Roma (Istituto nazionale di Geofisica e