Republbica di Salò.jpg

Via la cittadinanza onoraria di Salò a Mussolini

Una mozione che sarà discussa in Consiglio comunale a Salò il prossimo 8 aprile presentata dal consigliere di opposizione della lista civica “Scelgo Salò” Stefano Zane, chiede di revocare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini.

Nel 1924 anche Salò, al pari di molti comuni italiani, votò il conferimento della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini, capo del fascismo e del governo. Quella cittadinanza onoraria – assegnata ben prima che le vicende travagliate della Seconda guerra mondiale portasse proprio a Salò la sede dell’agenzia di stampa Stefani, che datando i suoi lanci propagandistici come diffusi dalla cittadina gardesana concorresse a consegnare alla storia la Repubblica Sociale Italiana come Repubblica di Salò -, è rimasta nei decenni, dimenticata ma formalmente ancora vigente

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia rimane gialla

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha confermato che la Regione resta in zona gialla. “Lo confermano i dati del monitoraggio settimanale della cabina di