Carabinieri controlli

5 patenti ritirate nella notte in Val Brembana

 

Il giorno 16 novembre 2019, nell’ambito delle attività finalizzate alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, in particolare contro il patrimonio e alle stragi stradali, i militari della Compagnia Carabinieri di Zogno, con l’impiego di militari dei vari reparti dell’Arma disseminati sul territorio, hanno eseguito un servizio coordinato di controllo in tutto il territorio della Valle Brembana, controllando numerose persone e veicoli in transito.

Nell’ambito delle attività pianificate dall’Arma per controllare in maniera mirata e coordinata l’intero territorio della Valle Brembana al fine di contrastare qualsiasi azione illecita, in particolare i reati contro il patrimonio e alle stragi stradali, i Carabinieri della Compagnia di Zogno hanno svolto un servizio straordinario di verifica alle persone e ai veicoli in transito lungo le principali vie di comunicazione, impiegando circa 20 uomini.
In particolare, sono stati controllati numerosi veicoli e persone in transito, alcune delle quali sono state sottoposte a perquisizione ai sensi della normativa in vigore. L’attività, incentrata sullo svolgimento in contemporanea di più posti di controllo, ha consentito di identificare circa 80 persone e 35 mezzi, 13 delle quali di interesse operativo per precedenti specifici per reati di tipo predatorio o inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, determinando, inoltre, il ritiro della patente di guida e la contestuale denuncia di 5 persone: un ragazzo 29enne di Caprino Bergamasco trovato alla guida in stato di alterazione psico – fisica dopo aver assunto sostanze stupefacenti, mentre 5 sono stati trovati positivi all’etilometro con valori ben al di sopra dei limiti consentiti per legge. Nello specifico, tre uomini, un 38enne, un 40enne ed un 47enne, tutti originari di San Giovanni Bianco, sono stati trovati rispettivamente alla guida delle proprie auto con un tasso alcolemico di 1,28 g/l, 1,54 g/l e 1,88 g/l. Un 40enne di Bergamo ed un 65enne di Zogno sono, infine stati trovati con un tasso alcolemico di 1,50 g/l ed 2,34 g/l. 9 le contravvenzioni elevate al Codice della Strada, per un ammontare di quasi 2.000 euro.
L’iniziativa rientra in una più ampia attività di vigilanza sul territorio e di contrasto alla specifica criminalità di tipo predatorio pianificata dai Carabinieri, che, nel corso delle prossime settimane, proseguiranno l’azione di contrasto nell’ambito dell’intero territorio provinciale.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli