orsi aprica

Una coppia di orsi sarà l’attrazione dell’estate

Una coppia di orsetti bulgari situati nella punta più alta dove la Valle Camonica sconfina in Valtellina ha scatenato la orsi-mania in tutta la Valle. Si tratta di un maschio e di una femmina di orso bruno di 15 e 16 anni. I due animali, con un passato difficile alle spalle -sono stati per anni attrazioni da circo- sono ora nell’osservatorio eco-faunistico alpino di Aprica, dove pian piano stanno ritrovando la loro libertà. Per i due plantigradi ha iniziato a brillare di nuovo la luce della libertà, dopo che il Governo li aveva sequestrati per le cattive condizioni in cui venivano tenuti, la speranza di vivere una vita felice, nel verde della natura, ora si sta finalmente concretizzando. Ora i due orsi si trovano nell’osservatorio in località Palabione e ben presto diverranno l’attrazione principale. Nel medesimo osservatorio un paio di anni fa era morto l’orso Orfeo, ed ora con l’arrivo della nuova coppia, le prenotazioni per le visite all’area sono già alle stelle. Con l’arrivo del letargo autunnale si concluderà la prima fase del progetto e quando si risveglieranno in primavera saranno carichi per affrontare un’estate ricca di visitatori pronti ad andare a trovarli nell’area faunistica.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Un corso per la cosmesi naturale

Nell’ambito della rassegna “Estate nel Parco 2021”, il Centro Faunistico del Parco dell’Adamello, gestito dall’Associazione LOntànoVerde con il supporto del Parco dell’Adamello e del Comune