13 maggio 2018 azalea ricerca airc

Torna l’appuntamento con l’Azalea della Ricerca di AIRC

Domenica 13 maggio, Festa della Mamma, 20mila volontari dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro colorano 3.700 piazze con l’Azalea della Ricerca che è molto più di un bellissimo fiore.

È un regalo speciale per tutte le mamme, una vera e propria alleata per la salute che da oltre 30 anni contribuisce a migliorare la prevenzione, la diagnosi e la cura dei tumori che colpiscono le donne. Un gesto concreto per sostenere il lavoro dei ricercatori impegnati a rendere i tumori femminili sempre più curabili. Nel 2017, in Italia, a 65.800 donne è stato diagnosticato un tumore alla mammella o agli organi riproduttivi. Il cancro al seno è il più diffuso con circa 50.000 nuovi casi: si stima che ne sia colpita 1 donna su 8 nell’arco della vita. È però la patologia per la quale, negli ultimi due decenni, la ricerca ha ottenuto i migliori risultati portando la sopravvivenza, a cinque anni dalla diagnosi, a crescere dall’81% all’87%. Un traguardo importante ma ancora lontano dall’obiettivo del 100%. I tumori ginecologici hanno, invece, colpito nel complesso 15.800 pazienti. Per cancro all’endometrio e cervice uterina la sopravvivenza a cinque anni ha registrato una crescita costante arrivando rispettivamente al 77% e al 68%. Diversa è la situazione per il tumore dell’ovaio dove resta ancora molto da fare.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli