image3

Trasporti: tagli alle corse, biglietti più cari A San Pellegrino si ricorre a un servizio privato


Nella notte tra domenica e lunedì i ragazzi del Blocco Studentesco di Bergamo hanno affisso striscioni presso la sede di ATB e la stazione con scritto “tagli alle corse ma biglietti più cari”. “Anche quest’anno gli studenti si sono ritrovati a pagare biglietti dei pullman più alti –si legge in una nota del Blocco Studentesco Bergamo- ed un servizio sempre in calo, soprattutto in provincia. Con la scusa degli ulteriori tagli ai finanziamenti pubblici, le compagnie di autotrasporti hanno peggiorato una situazione già critica, sia a livello di costi sia a livello di servizi”.


LA PROTESTA

[bt_slider uid=”1508752918-59edbe160de6c” target=”_blank” width=”0″ crop=”no” thumbnail_width=”800″ thumbnail_height=”600″ show_title=”no” centered=”yes” arrows=”yes” pagination=”bullet” autoplay=”5000″ speed=”600″][bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/image1.jpeg” title=”image1.jpeg” link=”” parent_tag=”slider”][/bt_slider]


“Si stanno raggiungendo situazioni al limite, con pullman insufficienti in poli studenteschi di notevole dimensioni– conclude la nota del BS- costretti a resse per ottenere anche solo un posto in piedi o a dover ricorrere ad un servizio privato come a San Pellegrino Terme. Chiediamo, per il secondo anno consecutivo, venga ridiscusso interamente il piano del trasporto pubblico urbano e provinciale per non dover gravare ancora di più su studenti e famiglie.”


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia rimane gialla

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha confermato che la Regione resta in zona gialla. “Lo confermano i dati del monitoraggio settimanale della cabina di