Stati generali della Montagna, verso un’agenda strategica condivisa


Al via il 20 maggio gli Stati generali della Montagna organizzati dalla Provincia di Bergamo in collaborazione con le 5 Comunità montane e il CAI. Un fitto programma di iniziative che comprendono workshop, laboratori di approfondimento, tavole rotonde ed eventi per riflettere sui temi oggi prioritari per i territori montane che vedranno le valli bergamasche in primo piano. Obiettivo del percorso è individuare progetti e iniziative di rete su cui far convergere risorse e azioni di sistema e creare un’agenda comune del territorio in modo che vivere e lavorare in montagna diventino argomenti al centro delle discussioni e delle scelte degli amministratori.

Si parte quindi il 20 maggio, a San Pellegrino Terme, con l’evento in anteprima dedicato al turismo estivo in montagna, promosso dal Comune di Bergamo, per proseguire: 10 giugno workshop 14.30 – 18.30, Zogno – Green House con l’evento “Governance e policies mirate per i territori” promosso da CM Valle Brembana parteciperà dell’onorevole Enrico Borghi, il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia Ugo Parolo e la docente dell’Università della Montagna di Edolo Anna Giorgi. A moderare l’incontro la direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco Marcella Morandini; 24 giugno workshop 14.30 – 18.30, Terme di Sant’Omobono con “Vivere la montagna tra identità, comunità e sviluppo agricolo-rurale”, evento promosso da CM Valle Imagna con la partecipazione di Roberto Ferlinghetti, il sociologo Aldo Bonomi e Roberta Garibaldi referente del progetto ERG; 1 luglio workshop 14.30 – 18.30, Clusone con il tema “Sicurezza, salvaguardia, sostenibilità e sport in montagna”, iniziativa della Valle Seriana che ospiterà una fitta presenza di esperti sul tema del turismo di qualità nelle aree montane e porrà un focus particolare sulle strategie di promozione implementate dalle diverse rappresentanze territoriali sul turismo: Turismo Bergamo, Promoserio, Invalcavallina, VisitBrembo.

Farà da moderatore dell’incontro Annibale Salsa – antropologo – Fondazione Dolomiti UNESCO. A latere sono previsti laboratori di approfondimento.

 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli