Carabinieri droga fiume.jpg

Spacciatore di cocaina sull’argine del Chiese

I Carabinieri della Stazione di Carpenedolo hanno identificato e arrestato un quarantenne di origini marocchine, incensurato, di Calvisano che, protetto dall’argine del fiume Chiese che ne ostacolava la visuale dalla strada, si era piazzato con la propria autovettura e lì attendeva il via vai di clienti.

I Carabinieri, venuti a conoscenza del traffico, che, appostatisi nei pressi, hanno potuto documentare le cessioni fermando i clienti che defluivano dal luogo di spaccio. Nel corso delle operazioni sono state sequestrate quattro dosi di cocaina per un totale di due grammi e una di marijuana da un grammo oltre a 390 euro in banconote di piccolo taglio mentre gli acquirenti sono stati segnalati alla Prefettura di Brescia e per loro inizierà il percorso di recupero. Lo spacciatore è stato messo agli arresti domiciliari fino alla giornata odierna ove, il Giudice del Tribunale di Brescia, ha convalidato il suo arresto disponendo l’obbligo di presentazione alla caserma dei Carabinieri di Calvisano per 5 giorni alla settimana. Il processo è stato rinviato all’11 ottobre prossimo, si richiesta della difesa.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in