Sopralluogo di Claudia Terzi e Alessio Rinaldi a Lovere e Sale Marasino

Lago d’Iseo: l’assessore regionale alle infrastrutture, Claudia Terzi, ed il Presidente di Autorità di Bacino Alessio Rinaldi, hanno effettuato dei sopralluoghi a Sale Marasino e Lovere, relativi alle opere cofinanziate sul demanio del Sebino.

Nell’ultimo triennio: 26 opere per nove milioni di Euro complessivi. Regione Lombardia ha cofinanziato 26 interventi infrastrutturali sul demanio dei Laghi di Iseo, Endine e Moro stanziando 7.127.955 euro su un totale di 9.036.810 euro, mentre la restante quota di finanziamento è a carico dell’Autorità di bacino dei laghi d’Iseo, Endine e Moro e dei Comuni proponenti. Di questi 26 interventi finanziati dal 2018 a oggi, 17 interventi sono stati completati, 8 interventi sono in corso di realizzazione e 1 in progettazione.

Oggi l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, e il presidente dell’Autorità di bacino dei laghi d’Iseo, Endine e Moro, Alessio Rinaldi, hanno effettuato dei sopralluoghi sulle due sponde del Lago d’Iseo: a Sale Marasino (Bs) per visionare il nuovo pontile di attracco in funzione da pochi mesi, e a Lovere (Bg) per visionare i lavori in corso relativi al consolidamento dell’argine presso i Giardini Marinai d’Italia.

ASSESSORE TERZI – “La visita a Sale Marasino e Lovere – commenta l’assessore Terzi – è stata l’occasione per fare il punto sui lavori finanziati da Regione Lombardia in tutta l’area gestita dall’Autorità di bacino dei Laghi Iseo, Endine e Moro: parliamo di oltre 7,1 milioni di investimenti, a cui si aggiungeranno altre risorse questa estate quando approveremo una delibera per il finanziamento di ulteriori opere. Abbiamo finanziato interventi sui pontili, riqualificazione dei lungolago, consolidamenti spondali o passerelle pedonali, solo per fare alcuni esempi: opere infrastrutturali finalizzate a potenziare l’attrattività dei nostri laghi e a implementare i servizi e le possibilità offerte a residenti e turisti. Il Sebino ha vissuto negli anni scorsi una stagione di rilancio: ora gli investimenti regionali possono essere una leva per la ripartenza economica. Il nostro impegno prosegue”.

PRESIDENTE AUTORITA’ DI BACINO RINALDI – “Con grande soddisfazione presentiamo alcune opere realizzate da Autorità di Bacino grazie ai fondi erogati da Regione Lombardia per il mantenimento e la valorizzazione del demanio lacuale. Attraverso un lavoro di squadra che ha visto il Consiglio di Amministrazione e la componente tecnica lavorare in stretta collaborazione sono stati realizzati importanti interventi di riqualificazione che hanno coinvolto negli anni tutti e tre i laghi Iseo, Endine e Moro”.

Questi i due interventi su cui è stato effettuato il sopralluogo: SALE MARASINO, NUOVO PONTILE – Il nuovo pontile di attracco battelli a Sale Marasino, entrato in funzione alla fine del 2020, e la messa in sicurezza del pontile esistente sono stati interamente finanziati da Regione con 650.000 euro. Il secondo pontile consente di gestire in modo efficiente i collegamenti verso Monte Isola soprattutto nei periodi primaverili ed estivi di particolare afflusso turistico. Il secondo nuovo pontile è comprensivo, tra le altre cose, di rampa di accesso al pontile dal percorso pedonale, avantpontile, mappa mobile, segnalazione e pannello informativo; pensilina per sosta passeggeri; biglietteria con servizi igienici; percorso tattile per non vedenti e rifacimento marciapiede di raccordo con il lungolago; telecamere di videosorveglianza e sicurezza.

LOVERE, CONSOLIDAMENTO SPONDALE – Il consolidamento strutturale e la messa in sicurezza della muratura spondale presso i Giardini Marinai d’Italia a Lovere, in corso di realizzazione, ha un costo complessivo di 150.000 euro, di cui 90.000 euro da Regione e 60.000 dall’Autorità di bacino. Le strutture d’argine oggetto di intervento separano il Lago d’Iseo dai retrostanti Giardini Marinai d’Italia, a loro volta affacciati su Palazzo Tadini, immobile che ospita l’accademia di belle arti. Frontalmente alle strutture di costa c’è un’area portuale regionale adibita a ormeggi. L’intervento è finalizzato quindi al consolidamento della linea di costa a protezione delle suddette opere a garanzia della sicurezza dell’utenza.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Studenti Scuola

Borse di studio per studenti orfani

La Fondazione Giuseppe e Carlo Girola ed Ida Stucchi Vedova Girola O.N.L.U.S. indice un concorso per l’assegnazione di 170 borse di studio, del valore di