Cerca
Close this search box.

Soccorso alpino in Val Brembana: due interventi in giornata

Due interventi oggi pomeriggio per la VI Delegazione Orobica in Val Brembana. La prima attivazione è arrivata poco dopo le 13:30 per un ragazzo di 22 anni che aveva avuto un malore nei pressi del rifugio Calvi. Sono salite subito le squadre, con un sanitario del Cnsas – Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico. I soccorritori hanno controllato i parametri sanitari e in accordo con la centrale hanno portato il giovane a Carona, dove c’era l’ambulanza. Quasi in contemporanea, a Cassiglio, intervento per una escursionista che aveva riportato un infortunio a una gamba e non riusciva più a camminare. Le squadre l’hanno raggiunta, anche in questo caso era presente un altro sanitario del Cnsas. La donna è stata valutata, messa in sicurezza e trasportata con la barella portantina per circa un’ora e un quarto fino a Taleggio, dove c’era l’ambulanza per il successivo trasporto in ospedale. Il Cnsas – Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico si occupa degli interventi di carattere tecnico – sanitario in ambiente impervio, in stretto coordinamento con il sistema dell’emergenza urgenza sanitaria, in Lombardia rappresentato da Areu, con i servizi di elisoccorso e con le centrali del numero unico di emergenza 112. Nelle nostre squadre, per gli interventi via terra vi sono medici e infermieri di elevata professionalità, certificati dalle Scuole del Cnsas e abilitati a operare in ambiente impervio.

Condividi:

Ultimi Articoli

tram447

A Brescia si decide per il tram

Mentre a Bergamo sono da tempo iniziati i lavori per la realizzazione della seconda linea T2 del tram delle valli ed esattamente quello che collegherà

Annunci “CHI CERCA TROVA CHI CERCA”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23.06.2024   Sul sito del nostro quotidiano online (www.montagneepaesi.com) è pubblicata un’apposita rubrica dedicata gli annunci. E’ possibile inviare il testo dell’annuncio che