Sindaco di Riccione: “I bergamaschi sono e saranno i benvenuti”

Ci saranno meno lettini, si faranno meno aperitivi, probabilmente meno feste sulla spiaggia, ma con la riapertura degli stabilimenti balneari avvenuta il 25 maggio la Riviera Romagnola si prepara a raccogliere i turisti di tutta Italia come da tradizione. Le misure di prevenzione sanitaria ad oggi sono le medesime della Lombardia, con l’unica differenza che le mascherine non sono obbligatorie all’aperto, quindi non saranno necessarie né in spiaggia né in riva al mare.

Il sindaco di Riccione ha ribadito quanto già annunciato pubblicamente in piena epidemia da coronavirus: “I bergamaschi sono e restano i benvenuti”. Un messaggio distensivo e in controtendenza con ciò che siamo stati abituati a sentire nelle ultime settimane da parte di alcuni governanti.

 

Condividi:

Ultimi Articoli

A Leffe si celebra il Triduo

A Leffe si celebra il Triduo

Arte e fede si fondono in Val Gandino nella tradizione delle Raggiere, che per oltre un mese (a cadenza settimanale nelle varie parrocchie) vengono montate