Setacciata la foce dell’Oglio

Da alcune ore sono in atto le ricerche di un 44enne residente a Pisogne e originario di Costa Volpino. L’uomo non dà più notizie dalle 20.00 circa di giovedì 26 maggio quando è praticamente sparito nel nulla.

Aveva appena cambiato l’auto, lasciando la sua Audi e uscendo con una jeep di piccole dimensioni, che è stata poi ritrovata nella serata di sabato di fronte ad una farmacia nel centro del paese. Dentro la macchina vi erano il suo cellulare ed il portafogli. Ma di lui nessuna traccia, almeno stando a quanto è dato sapere: non messaggi né altri indizi. Sul fatto in ogni caso i Carabinieri di Costa Volpino, che stanno svolgendo serrate indagini, mantengono uno stretto riserbo. Le ricerche sono iniziate subito da parte dei Carabineri non appena i famigliari hanno lanciato l’allarme per il mancato rientro; il maltempo di domenica e della prima parte di questo lunedì ha rallentato le indagini in campo aperto che sono invece iniziate su larga scala questo lunedì dalle 14.00 con i Vigili del fuoco di Lovere e con un nucleo SAF di Bergamo, i volontari di Protezione Civile di Costa Volpino con l’ausilio di alcuni colleghi di Rogno, la squadra cinofili volontari di Protezione Civile della Lombardia. Accanto alla Caserma dell’Arma di Costa Volpino è stato posto il campo base della Protezione Civile dove in queste ore stanno affluendo volontari dei gruppi della zona. L’uomo convive da anni ed ha un figlio di 5 anni. Per ora non si esclude alcuna ipotesi. Sul suo mancato rientro. Le ricerche di questo lunedì si sono concentrate lungo le sponde del fiume Oglio in territorio di Costa Volpino fino alla foce nel lago.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Nuova scossa di terremoto

Trema ancora il Sebino. A cinque giorni dalla scossa di Corte Franca ed a 1 mese dalla scossa che ha avuto come epicentro Bonate Sotto,