Scuola Teatro Valcamonica forma nuovi attori

Teatro, lettura espressiva, dizione e pubblic speaking. Sono davvero numerosi i corsi proposti da Andrea Abondio e dalla sua Scuola Teatro Valcamonica, situata in cinque sedi lungo la Valle Camonica.
Riprenderanno in questi giorni i diversi corsi teatrali proposti dalla Scuola Teatro Valle Camonica, una realtà nata nel 2013 a Dafo Boario Terme che piano piano si è allargata fino a contare oggi quasi 300 allievi, dislocati in cinque sedi: Temù, Edolo, Capo di Ponte, Darfo e Brescia. Inoltre gli attori sono attivi anche negli istituti scolastici, dalle scuole materne alle superiori con percorsi artistici mirati e dedicati ad ogni fascia d’età.

«La strada da fare è ancora lunga – spiega soddisfatto Andrea Abondio – mi piace pensare però che un piccolo passo sia stato fatto, vado fiero di essere partito dalla Valcamonica, siamo un paese meraviglioso e con tanta voglia di fare arte, dobbiamo solo trovare il coraggio di metterci in gioco».

Fra i vari progetti per la stagione 2016/2017 c’è un viaggio in Ghana, nel quale gli artisti-volontari porteranno il loro teatro nelle zone più bisognose, per regalare sorrisi ai bambini africani. Inoltre la Scuola Teatro ha firmato una convenzione con un’agenzia di moda e spettacolo milanese che si occupa di reclutare persone per film, pubblicità e altri ruoli all’interno dell’apparato televisivo. Da dicembre a maggio gli allievi più meritevoli avranno la posibbilità di entrare a far parte di questa agenzia (in modo gratuito) e di provare a lanciarsi nel mondo della televisione.

La prima prova per i corsi è gratuita; per tutte le informazioni: +39 389 4755938 – teatrovalcamonica@libero.it – pagina Facebook “Scuola Teatro Valcamonica”.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare