carabinieri controllo

Rubano parti di un furgone in via della Ziziola: arrestati

Nella notte tra martedì 8 e mercoledì 9 maggio i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brescia insieme ad un pattuglia della Stazione di Brescia-Lamarmora hanno arrestato due italiani di venticinque e ventuno anni perché scoperti mentre stavano rubando un Fiat Doblò parcheggiato sulla pubblica via.

All’arrivo dei militari, attirati dal loro armeggiare con fare sospetto vicino al veicolo, avevano già smontato il paraurti anteriore e il cofano motore. Inutile è stato il tentativo di fuga; sono stati infatti bloccati dopo pochi metri di corsa e arrestati con l’accusa di furto aggravato in concorso.

I pezzi asportati dalla vettura sono stati restituiti al legittimo proprietario, che ha constatato anche la rottura del blocchetto di accensione e la forzatura della serratura; circa 2.000 € i danni subiti.

Gli arrestati, dopo aver passato la notte in camera di sicurezza, sono stati giudicati mediante rito direttissimo. Il processo è terminato con la convalida degli arresti, la condanna all’obbligo di presentazione alla P.g. per il più giovane dei due e la restrizione agli arresti domiciliare per il 25enne, con precedenti penali in materia di reati contro il patrimonio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”