Soccorso alpino notte

Riportati a valle due giovani in tarda sera a Temù

Nel pomeriggio di martedì 24 luglio una coppia di giovani aveva smarrito il sentiero nella zona della Bocchetta dei buoi, in direzione della Val d’Avio, sopra Temù. I due, dopo una lunga escursione, si erano resi conto di non essere più in grado di rientrare e hanno quindi chiamato il soccorso del 118, che ha attivato la procedura di ricerca.

Sono quindi intervenuti tecnici della stazione di Vezza d’Oglio della Va Delegazione bresciana del Soccorso alpino, con un campo base predisposto a valle, mentre altri che si sono portati in quota fino a quando uno degli specialisti, in contatto telefonico con i dispersi, dopo aver individuato le loro coordinate, li ha guidati e indicato loro come comportarsi fino all’arrivo dei soccorritori. La coppia è stata raggiunta e accompagnata a fondovalle dopo le 21: i due erano stremati dalla fatica ma senza alcun danno fisico. Il Soccorso alpino, dopo i numerosi interventi di queste ultime ore, raccomanda di essere sempre prudenti quando ci si porta in quota, calibrare bene le forze e conoscere i propri limiti, informandosi sulle condizioni meteo e sui sentieri, portando con sé l’attrezzatura necessaria. Oggi diventa sempre più importante un apparecchio dotato di Gps, in grado di geolocalizzare eventuali chiamate e con la possibilità di essere raggiunti presto e con sicurezza in caso di bisogno.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare