Soccorso alpino notte.jpg

Recuperata nella notte una famiglia al Rifugio Bozzi

Sono stati trovati attorno alle 5.00 di questo giovedì 3 gennaio i tre componenti della famigliola di Parma, padre, madre e figlia dodicenne, per i quali era scattato l’allarme attorno alle 2 della notte: erano rifugiati nel bivacco invernale e stavano dormendo tranquillamente.

I tre, in vacanza in alta Vallecamonica, erano saliti alle Case di Viso nella giornata di mercoledì 2 gennaio e non erano rientrati., Gli amici, non vedendoli rincasare, hanno dato l’allarme: alle 2 della notte tra mercoledì 2 e giovedì 3 gennaio si sono mossi gli uomini della Va Delegazione bresciana del Soccorso alpino e speleologico della Stazione di Ponte di Legno con gli uomini del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Edolo, i carabinieri di Edolo, i vigili del Fuoco di Ponte di Legno e di Darfo, con i loro colleghi specialisti SAF e con l’UCL da Brescia. Il campo base è stato posto alle Case di Visod a cui sono partiti gli uomini del Soccorso alpino a piedi, raggiungendo il Rifugio Bozzi a 2.4870 metri di quota dove attorno alle 5.00 del mattino hanno trovato la famigliola al bivacco invernale che dormiva tranquillamente. In mattinata tutti hanno fatto rientro a valle.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Nasce il Monopoly in Versione Bergamo

Il Comune di Bergamo ha annunciato attraverso la propria pagina Facebook una collaborazione con il gioco in scatola più famoso del mondo. “Abbiamo concesso l’utilizzo