Rallenta la frana di Tavernola

Durante un incontro tenutosi ieri pomeriggio a Brescia tra la Prefettura, le principali autorità locali di protezione civile e i sindaci dell’area interessata dalla frana di Tavernola è emerso che la frana continua a rallentare mentre la sua dimensione appare leggermente ridimensionata rispetto alla cifre ipotizzate nei giorni scorsi. Si tratterrebbe di 600 mila metri cubi  lontana dai 2 milioni di metri cubi di una più recente misurazione. Questo non vuol dire che il pericolo è rientrato, tant’è che continua il monitoraggio e le ipotesi di contrasto rispetto ad un’onda anomala che potrebbe concretizzarsi nel caso di caduta di materiale nelle acque del lago.

Al pericolo  frana si aggiunge quello relativo al covid. Proprio ieri è stata inviata in Regione una pec con la richiesta di accelerare la vaccinazione in previsione di una improvvisa necessità di evacuare  le popolazione: analoga richiesta è stata inoltrata anche dal sindaco di Monte Isola  ma è stata condivisa da i colleghi di Sulzano, Sale Marasino e Marone

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli