pc

Protezione civile: 110 mila euro per finanziare progetti formativi per insegnanti e studenti

La Protezione Civile incontra la scuola. Questo il progetto attivato anche per il prossimo biennio dall’assessorato alla Protezione Civile di Regione Lombarda in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, insieme al sistema Regionale di Protezione Civile. Il progetto, avviato nel 2016, si rivolge alle scuole lombarde con l’obiettivo di promuovere la cultura della Protezione Civile proprio all’interno della scuola stessa. Durante il biennio 2016-2017 sono stati creati 11 Centri di Promozione Protezione Civile dislocati nelle province di Bergamo, Brescia, Mantova, Pavia, Lecco, Milano (2 reti ), Monza e Brianza, Sondrio, Varese. I Centri hanno coinvolto e interessato oltre 100 scuole della Lombardia con la formazione di oltre 5.300 studenti e 150 insegnanti.

“In considerazione degli ottimi risultati ottenuti nei primi due anni di attivazione del progetto – spiega l’assessore regionale alla Protezione Civile – abbiamo deciso di proseguire e sviluppare ulteriormente le attività avviate mettendo a disposizione dell’Ufficio Scolastico Regionale 110 mila euro per il biennio 2018-2019, in modo da poter ampliare la rete dei Centri di Promozione della Protezione Civile che attualmente coinvolge già più di 100 scuole lombarde con il compito di promuovere la cultura della Protezione Civile. L’intento, quindi, è anche quello di garantire la formazione dei docenti e sviluppare attività sia in ambito curriculare che di alternanza scuola-lavoro.

La realtà scolastica – conclude l’assessore – è il tramite perfetto per alimentare negli studenti la consapevolezza e l’importanza del ruolo della Protezione Civile e dei suoi volontari. Il progetto prevede, infatti, tra l’altro, attività come l’organizzazione di giornate di formazione, di addestramento e attività in collaborazione con le Organizzazioni di Volontariato della protezione civile locale, la realizzazione di video, ricerche e sistemi informativi, anche rivolti ai genitori, oltre che percorsi di alternanza scuola lavoro sempre legati alla Protezione Civile”.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli