Proposta a attori e Compagnie Teatrali

L’Associazione Bergamasca Stomizzati intende far conoscere a tutti alcune problematiche dei portatori di stomìa con le peculiarità del poter vivere in salute dopo l’apertura chirurgica del colon sulla superficie dell’addome. Una situazione che viene percepita spesso in malo modo, con effetti psicologici che richiedono una particolare attenzione per riprendere la vita sociale normale

L’ABS ha pensato che uno dei modi per superare ansia e paura nell’affrontare il tema con serenità, superando l’ansia dei primi mesi con la stomìa, possa essere una riabilitazione fisica ma anche  psicologica, coinvolgendo stomizzati, familiari ed amici. Il teatro sul tema può  mostrare i lati positivi dopo la paura del male.

Ecco quindi la proposta che l’Assemblea degli Stomizzati sta facendo a tutte le compagnie teatrali ed anche a singoli attori ed attrici (per monologhi), disponibili a tradurre in un testo teatrale l’intreccio di alcune storie vere raccontate da chi già porta la stomìa, per poi farne uno spettacolo.

L’Associazione fornirà brevi storie sul percorso fatto attraverso i sintomi, la malattia, la guarigione e la vita normale portando un buco sull’addome. Si tratta di storie vere, con momenti di ansia, paura, buio davanti, ma che finisce con la gioia dello stomizzato e della sua famiglia di una guarigione attraverso la stomìa accettata appieno, riprendendo il proprio lavoro normale e svolgendo le attività sportive preferite. L’Associazione aspetta idee e proposte di gruppi teatrali o di attori professionisti e non, per concordare le modalità di concretizzare l’idea, per poi allestire una serie di spettacoli nella bergamasca e fuori, mettendo a disposizione fondi per  eventuali spese.

E’ una iniziativa che può partire ora nella scrittura del testo, nella preparazione ed organizzazione, per essere pronti ad allestire e programmare gli spettacoli una volta superato il periodo del Covid19.

 

Informazioni e precisazioni sul progetto si possono chiedere all’incaricato Walter Belingheri tel. 3396962955.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli