Precipita lungo un pendio mentre era a caccia: muore davanti alla moglie e all’amico

Erano a caccia di ungulati

Inciampa sotto gli occhi della moglie e di un amico: Luigi Belotti, 71 anni di Cenate Sopra, domenica pomeriggio si trovava tra la cima Benfit e il monte Avert a circa 1.500 metri di quota quando improvvisamente ha perso l’equilibrio scivolando per circa 200 metri lungo un ripido pendio. Luigi e l’amico, che fungeva da accompagnatore, erano a caccia di ungulati. La figura dell’accompagnatore è obbligatoria per la caccia di cervi, camosci e caprioli. Mentre percorrevano un ripido pendio erboso la vittima è scivolata cominciando a rotolare per la scarpata. Non c’è stato niente da fare, l’uomo è morto sul colpo. Il corpo di Luigi è stato recuperato e trasportato agli Spiazzi di Gromo con l’elicottero. Il magistrato ha concesso il nulla osta alla sepoltura dopo aver ascoltato la ricostruzione dei fatti da parte dei carabinieri della compagnia di Clusone.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli