spesa sospesa bergamo

Povertà: a Bergamo da “spesa sospesa” cibo di qualità per le famiglie bisognose

Dalle confetture alla farina di mais, dai salumi delle aziende delle aree terremotate ai formaggi vaccini e caprini, dalle nocciole alle erbe aromatiche, dall’olio extravergine di oliva al miele fino al vino e alla passata di pomodoro. Sono questi alcuni dei prodotti che, grazie alla generosità degli agricoltori di Campagna Amica, dei cittadini bergamaschi e dei turisti, arriveranno nelle case delle famiglie con difficoltà economiche. E’ il bilancio dell’iniziativa “Spesa sospesa” lanciata da Coldiretti e Campagna Amica in collaborazione con la Caritas al “Maximercato dei sapori e delle tradizioni” che si è tenuto lo scorso week end sul Sentierone a Bergamo.

I visitatori dei banchi degli agricoltori hanno avuto la possibilità di fare una donazione libera grazie alla quale sono stati acquistati prodotti di qualità a favore dei più bisognosi, sul modello dell’usanza campana del “caffè sospeso”, quando al bar si lascia pagato un caffè per il cliente che verrà dopo.

“Anche questa volta i cittadini bergamaschi si sono mostrati sensibili verso chi è meno fortunato e hanno dato prova di grande solidarietà – afferma Coldiretti Bergamo -, complessivamente abbiamo raccolto prodotti per un valore di circa 800 euro. Anche gli agricoltori presenti al mercato hanno fatto la loro parte, sia sensibilizzando i cittadini, sia donando direttamente prodotti”.

La spesa raccolta è stata consegnata alla Caritas di Bergamo che si occuperà della distribuzione alle famiglie in difficoltà.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare