No binge drinkers on higway

Polizia di Stato: “Per un Natale Sicuro” anche sul Lago di Garda

In vista delle imminenti festività di Natale al fine di prevenire e contrastare i reati predatori (rapine, furti, ecc.), lo spaccio di sostanze stupefacenti e l’immigrazione clandestina, il Commissariato di P.S. di Desenzano d/G, negli ultimi giorni, ha posto in essere una decisa attività di controllo che ha interessato le zone maggiormente frequentate, le arterie di grande comunicazione da e per questo centro, con verifiche ai locali pubblici e ai loro avventori.

L’attività che ha visto l’impiego di numerose unità operative del Commissariato di P.S., si è conclusa con i seguenti risultati:

PERSONE IDENTIFICATE: nr. 185
AUTOMEZZI CONTROLLATI: nr. 88
POSTI DI CONTROLLO SULLE STRADE PRINCIPALI: nr. 12
CONTROLLO SOGGETTI AGLI ARRESTI DOMICILIARI: nr. 18

In tale ambito veniva tratto in arresto un cittadino dell’Ungheria di anni 68, in Italia per turismo, colpito da un Mandato di Arresto Europeo (M.A.E.) emesso dall’Autorità Giudiziaria di quel Paese perché condannato alla pena della reclusione per anni 5 inflitta dal Tribunale di Budapest per furto ed evasione. Durante le fasi del controllo il predetto esibiva un passaporto ungherese riportanti generalità diverse dalle proprie ed una immagine fotografica, che pur somigliante, non corrispondeva alle caratteristiche fisico somatiche del soggetto; ciò ingenerava sospetti negli operanti che accompagnavano l’uomo in Ufficio e dopo le verifiche del caso attraverso i rilievi fotodattiloscopici e con la collaborazione del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia, giungevano alla sua certa identificazione. Lo stesso veniva associato presso la casa circondariale “Nerio Fischione” di Brescia a disposizione della Corte d’Appello che convalidava l’arresto; contestualmente veniva indagato alla Procura della Repubblica per il reato di possesso di documenti di identificazione falsi.

Sono stati inoltre svolti controlli nei confronti di esercizi pubblichi adibiti a sale giochi e scommesse al fine di contrastare il fenomeno del gioco illegale e garantire la tutela dei minori nonché a locali notturni e discoteche per contrastare lo spaccio di stupefacenti e l’abuso di alcool soprattutto da parte di giovani.

In una nota discoteca della zona, con la collaborazione dei responsabili della stessa, veniva tratto in arresto un giovane italiano di anni 19, residente a Desenzano d.G., perché trovato in possesso di una decina di confezioni contenenti sostanza stupefacente del tipo COCAINA occultate nella biancheria intima indossata. Il predetto era attenzionato da qualche sera in quanto notato spacciare droga nei bagni del locale a giovani avventori. Lo stesso veniva condotto innanzi al Tribunale Ordinario di Brescia che convalidava l’arresto.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli