Tribunale Brescia 1

Aggrediscono la collega di lavoro perchè…lavora troppo!

Nella giornata di venerdì 21 dicembre è arrivata una sentenza di condanna a 4 mesi di reclusione, con pena sospesa, nei confronti di due donne marocchine di 40 anni che erano imputate di lesioni ed estorsione ai danni di una ragazza.

Le tre donne lavoravano in un’impresa di pulizie operativa in un centro commerciale di Gavardo, che all’epoca dei fatti accaduti nel 2016, aveva visto una nuova assunta come dipendente. Tuttavia, la situazione si era scaldata nel momento in cui tre addette, che lavoravano da più tempo, avevano scoperto che la nuova aggiunta aveva guadagnato di più in virtù delle 25 ore di straordinario. Le altre due se l’erano presa con lei aggredendola più volte, fino a mandarla all’ospedale dove era stata medicata. Dopo l’ennesimo episodio, era scattata la denuncia da parte della vittima che ha indotto il pm Claudia Moregola a chiedere le condanne alle tre per lesioni aggravate ed estorsione. Tuttavia, il secondo reato non sarebbe mai avvenuto perché la giovane stakanovista non ha mai denunciato questo episodio. Prosciolte per questo, per due delle imputate è arrivata la condanna per l’altro capo di reato.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Zogno, si chiude la Castagnamo

Domenica 28 a Zogno si conclude con Castagnamo la tredicesima edizione della rassegna gastronomica- culturale Sapori & Cultura inaugurata a inizio ottobre. Un  appuntamento –

Voglia di musica in Valle Camonica

Nascerà la banda musicale giovanile della provincia di Brescia dell’Associazione nazionale bande musicali, Anbima? E’ presto per dirlo, ma ci sono già i presupposti perché