Polemiche a Pisogne per i ritardi della ciclabile

Non c’è pace tra la maggioranza e opposizione di Pisogne. Registrate le polemiche in merito di altri temi è proprio di queste ore la diffusione di un comunicato stampa che riguarda la ciclabile di Toline  ‘ “La ciclabile, che doveva essere conclusa alla fine dello scorso anno, con la chiusura dell’arteria viabilistica sta comportando grandi disagi alla circolazione automobilistica e ai cittadini. Una chiusura della strada inizialmente prevista dall’Assessore ai Lavori Pubblici Claudia Zanardini per un solo mese che l’ordinanza comunale ha prorogata per un totale di tre lunghissimi mesi.” “In questo anno – conclude il gruppo di Passione Comune – “è andata in scena a Pisogne un’opera tragicomica: abbiamo assistito ad una circolazione viabilistica regolamentata da un sistema semaforico che funzionava a singhiozzo, con i vigili chiamati a tutte le ore  a regolamentare il traffico su un’area di cantiere privato, con la ditta che ha sospeso i lavori per sette mesi (ad oggi nessuna penale è stata addossata all’appaltatrice), con incidenti stradali che hanno portato in due occasioni il ricovero in ospedale di ciclisti e con forti incrementi di costi rispetto al previsionale ….. Quanto sta accadendo ha un solo responsabile politico: è la dimostrazione dell’inadeguatezza politica della Giunta Laini che sempre più spesso da mostra ai cittadini delle proprie mancanze ed incapacità amministrativa.” conclude il comunicato

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare