Pisogne: tornano gli incontri con gli autori

La cultura arriva in provincia per dare scosse e favorire sconquassamenti interiori, per accendere luci e favorire viaggi. Nel corso dell’ultimo anno e mezzo, ci siamo dovuti accontentare degli incontri online, ascoltando presentazioni di libri e conversazioni con gli autori direttamente dal divano, con il pigiama infilato nelle calze di lana e i capelli raccolti alla bene e meglio. Multitasking come abbiamo imparato ad essere, ci collegavamo alle dirette facendo altre dieci cose insieme, dal preparare la cena ai compiti scolastici. Eppure, nonostante forse la nostra attenzione non fosse al massimo, vivevamo di quella cultura. Era una boccata d’aria fresca in un momento così asfissiante.

Oggi possiamo scollegarci per tornare ad incrociare gli occhi degli altri agli incontri con gli autori organizzati da Spazio STORiE presso la Libreria Puntoacapo di Pisogne. Il titolo parla da sé: Stravolti da un insolito destino. Ad un anno dalla tempesta che ci ha travolti, siamo stortiti e ancora leggermente disorientati dalla realtà che ci siamo dovuti ricucire addosso. È cambiato tutto e al tempo stesso non è cambiato nulla: la voglia di fare cultura non è passata.

Distopie, complotti, visioni e distorsioni del mondo, il territorio, il nostro e la frontiera sono al centro della rassegna di incontri promossi da STORiE. Il primo appuntamento, previsto per mercoledì 23 giugno, verrà inaugurato da WU MING 1 che presenterà il recentissimo libro La Q di Qomplotto. QAnon e dintorni. Come le fantasie di complotto difendono il sistema (Alegre, 2021).

Giovedì 8 luglio Michele Vaccari, sulla cresta dell’onda dopo il successo che sta riscuotendo il suo ultimo libro Urla sempre primavera (NN editore, 2021), dialogherà con Severina Berselli e Andrea Musati.  Il terzo appuntamento, previsto per il 14 luglio è dedicato ai più piccoli: Elena Turetti e Il Cardo Cooperativa Sociale si occuperanno della presentazione-laboratorio del piccolo grande progetto editoriale di Oltre il bosco (Il Cardo editore, 2020) dedicato a genitori, educatori e bambini tra i 6 e i 10 anni di età.  Combinando strumenti e domande, albi e attività, il libro condurrà alla creazione di tanti percorsi diversi di esplorazione di sé nel bosco.

Quello del 16 luglio è invece dedicato ai sentieri, alle frontiere, alle valigie vuote di chi non ha tempo di prepararle. A tutte quelle persone che smettono di essere viste come esseri umani per assumere l’etichetta di migranti. Sarà Alberto di Monte a condurre il pubblico in un viaggio lungo i sentieri alpini delle migrazioni, con il proprio libro Sentieri migranti. Tracce che calpestano il confine (Ugo Mursia editore, 2021). Il cammino è al centro anche dell’appuntamento del 31 luglio, in cui Andrea Grava e Antonio Votino dialogheranno con Simonetta Radice in merito alla recentissima guida Il Cammino di Carlo Magno e la Via Valeriana (Monterosa edizioni, 2021. L’appuntamento è stato organizzato in collaborazione con il Comune di Pisogne nel corso del weekend dedicato alla mobilità sostenibile. Lo stesso vale per il sesto e ultimo incontro, che il 1° agosto porta Paolo Patanè a presentare Ciclovia dell’Oglio. Dal Passo del Tonale al Po (Ediciclo, 2021).

Una rassegna ricca e sfaccettata, che unisce il locale al nazionale, il noto all’ignoto. Finalmente, guardandosi negli occhi.

Maria Ducoli

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli