neve sui passi.jpg

Pioggia, neve e prime difficoltà sui passi alpini

Il lungo ponte delle festività dei Santi e dei Fedeli defunti è stato caratterizzato da una serie di perturbazioni che hanno ristabilito l’equilibrio tra andamento stagionale e situazione climatica: infatti siamo entrati decisamente nell’autunno climatico, con piogge abbondanti e neve in montagna.

Al ghiacciaio del Presena, fino da quota 2.400 metri, sono caduti 40 centimetri di neve, con difficoltà di transito anche sui passi alpini: dopo la chiusura del Crocedomini, quella temporanea e parziale del Mortirolo sul versante valtellinese, il Passo Gavia e lo Stelvio hanno strade percorribili solo con catene montate. Nei prossimi giorni sono attese altre perturbazioni, con neve a quote medie e un ulteriore abbassamento delle temperature. In Valtellina il vento forte ha causato la chiusura della strada statale 38 “Dello Stelvio” in direzione Bormio, in località Valdidentro. Sul posto sono presenti le squadre Anas e le forze dell’ordine per la gestione dell’emergenza e per il ripristino della normale circolazione nel più breve tempo possibile. Sempre a causa del maltempo è stato chiuso temporaneamente anche il versante Trentino del Passo del Tonale e quello altoatesino dello Stelvio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli