Piancogno: potatura dei pini pericolanti e concorso di scultura per il futuro

Il parco Fonte Stella di Piamborno, a pochi passi dal polo scolastico, si rifà il look con la potatura degli alti pini posizionati nelle vicinanze, e in questo modo mette anche in sicurezza un’intera area considerata a rischio per la piega che alcuni rami avevano preso negli ultimi anni, troppo vicini alle abitazioni. Annualmente la Protezione Civile di Piancogno si occupa della potatura delle piante ma quest’anno a causa Covid-19 anziché in primavera i lavori si sono svolti in questi giorni. Dopo un’attenta valutazione, le piante più pericolose sono state segnalate e potate.

La differenza rispetto agli anni scorsi è che quest’anno questa operazione ha assunto un valore di ben altro carattere morale. Infatti, la legna recuperata dai lavori è stata messa in vendita e il ricavato sarà devoluto alle famiglie in difficoltà finanziaria a causa della pandemia in atto. Non è una novità a Piancogno, considerato che già durante i mesi di marzo e aprile la Protezione Civile aveva dato prova di grande vicinanza e sensibilità nei confronti dei più bisognosi. “Ringrazio i volontari della Protezione Civile che si prodigano continuamente per la nostra Comunità – spiega Francesco Sangalli, sindaco di Piancogno -. Nelle prossime settimane sistemeremo anche gli altri parchi con le medesime opere di taglio e monitoraggio”.

I pini sono stati tagliati a circa due metri di altezza. “Adesso bisognerà lasciar passare un anno perché il tronco si secchi – comunica Francesco -, poi la nostra intenzione è quella di creare un concorso di sculture di legno”. All’interno dell’Associazione dei pensionati di Piamborno c’è uno scultore, che sta già realizzando un’opera nel parco botanico della scuola elementare. “Ci sono diversi scultori a Piancogno, con questo evento vorremmo dare spazio a ciascun di loro all’interno dei parchi”, conclude il sindaco. Il numero per chi volesse acquistare la legna è: 338 9678196.

Francesco Moretti

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli