Piamborno: nuova illuminazione per la Santella lungo il sentiero di Pirla

La nuova illuminazione della Santella lungo il sentiero di Pirla, che in passato gli abitanti di Piamborno utilizzavano per recarsi a Borno e viceversa, è stata inaugurata il primo di gennaio, come a voler dare il benvenuto al nuovo anno con un augurio speciale. L’edicola votiva fu costruita come luogo dedito alla devozione e svolse questa mansione fino a febbraio del 1988, quando i cavi dell’alta tensione scontrandosi per il vento causarono un incendio che bruciò tutto il bosco. La Santella, così come l’affresco al suo interno, finirono per essere gravemente danneggiati dall’avvenimento.

Nel settembre dello stesso anno gli alpini e i cacciatori di Piamborno rifecero la struttura in legno riconsegnando al luogo la croce in ferro che si era salvata dalle fiamme. Alcuni dei volontari di allora oggi non ci sono più; la nuova inaugurazione è stata allora anche un modo per ricordare il loro impegno per la comunità: a Fiorino Fedriga, che inchiodò la croce al termine dei lavori, e a Battista Fedriga. Un gruppo di amici che nel corso del tempo tanto fece per il proprio paese. Da oggi, la Santella sarà visibile anche al calar del sole e basterà volgere lo sguardo verso la montagna per ricordarsi di chi non c’è più per dedicare un pensiero speciale.

F.M.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli