pg23

Papa Giovanni e FROM: 800 mila euro per la ricerca indipendente dell’Ospedale di Bergamo

In occasione della serata per la celebrazione dei 10 anni della Fondazione di Ricerca Ospedale di Bergamo FROM, sono stati premiati 9 progetti di ricerca indipendente che verranno attivati all’Ospedale di Bergamo nei prossimi mesi. In totale il finanziamento è pari a 800 mila Euro che Ospedale Papa Giovanni (550 mila euro) e FROM (250 mila euro) hanno destinato ai migliori progetti di ricerca, selezionati tramite un bando interno e scelti da Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione Gimbe Gruppo italiano per la Medicina Basata sulle  Evidenze, ente terzo a garanzia di trasparenza.

Si tratta di un’iniziativa che non ha uguali in Italia per un ospedale pubblico che non sia un Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico o un ospedale universitario. Presenti l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, il professor Silvio Garattini, Direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri; Nino Cartabellotta, e Carlo Nicora, Direttore generale ASST Papa Giovanni XXIII e presidente della FROM, che hanno dialogato sull’importanza della ricerca indipendente per rispondere alle domande che nascono al letto del paziente.

“Cura e ricerca sono due facce della stessa medaglia – ha commentato Carlo Nicora -. Al Papa Giovanni XXIII crediamo profondamente nella ricerca come strumento per motivare i nostri operatorie e offrire ai nostri pazienti le cure migliori in tempi rapidi. Per questo abbiamo scelto di finanziare, con un’iniziativa unica per un ospedale pubblico italiano, alcuni tra i progetti più promettenti che verranno realizzati nei prossimi mesi per dare il prima possibile, al letto del paziente, risposte nuove, appropriate ed efficaci ai loro bisogni di salute”.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”