ambulanza

Palazzolo: 30enne investe una donna e scappa

Una donna di 61 anni è stata investita nella mattinata di ieri, mercoledì mattina 5 luglio, a Palazzolo; inizialmente il 30enne alla giuda dell’auto le aveva prestato i primi soccorsi, prima di andarsene inventando una scusa e lasciando un numero telefonico inventato. 

L’uomo alla guida della Ford, secondo le ricostruzioni, uscendo dal parcheggio del benzinaio non aveva rispettato la precedenza in via Milano a Palazzolo, travolgendo e facendo finire a terra la donna. In un primo momento, il giovane si è fermato per qualche minuto per controllare le condizioni di salute della 61enne; subito dopo con una scusa è scappato lasciando il suo numero di telefono, risultato poi essere falso.

Intanto sul posto sono sopraggiunti i soccorsi, con un’ambulanza da Capriolo che ha portato la donna all’Ospedale di Chiari, dove è stata dimessa con una prognosi di pochi giorni. Allertati per rintracciare il giovane alla guida della Ford, i Carabinieri e la Polizia locale hanno scoperto che il numero di cellulare lasciato era inesistente. Quindi con le telecamere di sorveglianza le forze dell’ordine sono risalite all’identità del trentenne, che era in possesso di una patente straniera non convertita in quella italiana; inoltre è stato contestato per non aver rispettato la precedenza e per non aver notificato l’incidente alla propria assicurazione; inoltre è stato denunciato per lesioni personali ed omissione di soccorso.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare