Orobikeando di scena a Dubai

Il progetto di cooperazione è stato presentato, oggi martedi 22 febbraio, a Expo Dubai 2020 in occasione dell’evento “PEOPLE – PLANET – PROSPERITY. Italy – U.A.E. Il progetto è stato presentato dal direttore del GAL Valtellina: Valle dei Sapori, Gianluca Macchi. L’evento, organizzato dal Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali e dal CREA, è dedicato alla promozione delle best practices e delle esperienze condivise tra Italia ed Emirati Arabi Uniti per l’affermazione di un’agricoltura sostenibile attraverso lo sviluppo delle moderne tecnologie digitali, dell’economia circolare, della sicurezza alimentare e del mantenimento di alti standard di qualità nel quadro di regole globali. L’iniziativa vede tra i protagonisti il Ministro Stefano Patuanelli, agenzie governative, istituti di ricerca, università e leader del settore per un confronto sulle prospettive della ricerca e dello sviluppo di tecnologie alimentari e agricole sostenibili e incentrate sull’uomo. Orobikeando è un progetto di cooperazione finanziato da Regione Lombardia con il cofinanziamento del FEASR. Realizzato dai GAL Valtellina, GAL Valle Brembana, GAL Val Seriana e laghi Bergamaschi, GAL dei Colli di Bergamo, il progetto nasce con l’intento di creare una vera e propria rete ciclabile delle Alpi Orobie e che attraversa le province di Bergamo e Sondrio. La ciclovia è lo strumento attraverso il quale valorizzare i luoghi culturali e far assaporare la diversità enogastronomica dei territori attraversati. La rete, che verrà realizzata secondo gli standard europei (European Cyclists’ Federation) sarà connessa con la ciclovia internazionale Euro Velo 15.
Orobikeando si inserisce in un più ampio percorso di valorizzazione dei servizi ecosistemici per lo sviluppo locale delle zone rurali. Testimonianza del valore del progetto in questa direzione è la ricerca realizzata dal Crea, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria. “Il progetto presenta un’azione specifica relativa ai servizi ecosistemici culturali legati al turismo. Al fine di individuare una serie di azioni a sostegno della fruizione dei territori stessi, valorizzando, oltre alle eccellenze enogastronomiche presenti, tutti quegli elementi di varia natura: ecologici, economici, storici e religiosi”, si può leggere nella presentazione dello studio.
Per info e aggiornamenti: • https://orobikeando.it • https://www.facebook.com/orobikeando • https://www.instagram.com/orobikeando

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare