abu

Operatrice violentata, il richiedente asilo resta in carcere: è accusato di violenza e lesioni


Il gip di Bergamo Federica Gaudino ha convalidato il fermo del ventenne richiedente asilo, nativo della Sierra Leone, accusato di lesioni e violenza sessuale nei confronti dell’educatrice di un centro di accoglienza di Fontanella, come richiesto dal pm Davide Palmieri. Per il giovane è stato altresì disposta la custodia cautelare in carcere.

Nell’interrogatorio di garanzia il giovane ha ammesso l’aggressione, ma ha negato gli abusi sessuali.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli