Carabinieri notte BS

Notte di controlli e interventi per grandi bevute

12 ragazzi, tra i 19 e i 21 anni, sono stati soccorsi dal 118 per ”intossicazione etilica” nella notte tra sabato 2 e domenica 3 marzo tra Brescia e Bergamo.

La prima chiamata al 112 è arrivata intorno alle 23 da Ghedi per soccorrere un 16enne; la seconda chiamata da Angolo Terme, località Vareno, per una 21enne; la terza chiamata da Calcinato per soccorrere un’altra ragazza di 20 anni in intossicazione etilica; la quarta chiamata da Darfo Boario Terme per una 19enne; la quinta chiamata al 112 è giunta da Gardone Valtrompia per un ragazzo di 19 anni che aveva bevuto troppo e si sentiva male; altre tre chiamate sono arrivate da Brescia e Cellatica, per altri tre 19enni, due ragazzi e una ragazza e l’ultima chiamata è arrivata all’alba da Desenzano del Garda per un 27enne, sempre per intossicazione etilica. Altre tre chiamate per lo stesso motivo sono arrivate al 112 dalla provincia di Bergamo, da Curno e dalla città, tre le due e le 4 di notte, per un 19enne e due ragazze di 20 anni nelle stesse condizioni. Preoccupano anche gli interventi di soccorso per aggressioni, quindi per litigi e risse, che il sabato notte sono alimentate da alcol e droghe: 3 le chiamate dalla provincia di Bergamo e 5 dalla provincia di Brescia. A questo si aggiunge il numero sempre elevato degli incidenti stradali: i controlli antistragi continuano senza sosta: tre pattuglie della polizia stradale di Brescia, Salò e Iseo hanno controllato nei pressi del casello di Brescia Centro 27 veicoli e 39 persone: 3 sono risultate alla guida sotto l’influenza di alcolici. 30 i punti patente decurtati.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare