carabinieri 2

Nigeriano in giro con martello e spranga: denunciato

In stato di alterazione, va in giro per Montirone con un martello e una spranga. Denunciato dai Carabinieri di San Zeno Naviglio nigeriano clandestino.
I Carabinieri della Stazione di San Zeno Naviglio hanno deferito in stato di libertà il soggetto trentatreenne di origini nigeriane, irregolare sul territorio nazionale, che nel pomeriggio di ieri si aggirava per le vie di Montirone con un martello da muratore e una spranga metallica.
Ieri pomeriggio, in particolare, il nigeriano, in stato di alterazione psico-fisica, verosimilmente da assunzione di alcol, cono le due armi improprie, si aggirava per le vie di Montirone; i Carabinieri, allertati dai passanti, si precipitavano prontamente sul posto.
I motivi dell’atteggiamento violento dell’uomo sarebbero da ricondurre -oltre che allo stato di alterazione – alla messa in sicurezza – e chiusura mediante sigilli – di una cabina elettrica in muratura dismessa, sita nel Comune di Montirone, via Artigianale, ove il nigeriano aveva trovato abituale dimora.
Vani sono risultati tutti i tentativi volti a riportare alla calma lo straniero, che non ha esitato a minacciare e a lanciare sassi contro i Carabinieri intervenuti, per poi darsi alla fuga all’interno di una cava di materiale inerte.
I Carabinieri di San Zeno Naviglio, unitamente ai colleghi di Castenedolo e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Brescia, sono riusciti infine a bloccarlo – con non poche difficoltà – solo dopo un inseguimento, che è terminato all’interno di un bacino d’acqua. Il soggetto è stato sottoposto a TSO ed è attualmente ricoverato in un Reparto di psichiatria. Avviate le procedure finalizzate all’espulsione dal territorio nazionale.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli